Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di più leggi l'informativa sull'utilizzo dei cookies.

Indirizzo Tecnico - Agraria, Agroalimentare e Agroindustria

Istituto Tecnico
Sede di Palidano e Mantova

Il Diplomato in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria:

  • Ha competenze nel campo dell’organizzazione e della gestione delle attività produttive, trasformative e valorizzative del

settore, con attenzione alla qualità dei prodotti ed al rispetto dell’ambiente;

  • Interviene, altresì, in aspetti relativi alla gestione del territorio, con specifico riguardo agli equilibri ambientali e a quelli

idrogeologici e paesaggistici.

 


 

In particolare, è in grado di:

- Collaborare alla realizzazione di processi produttivi ecosostenibili, vegetali e animali, applicando i risultati delle ricerche

più avanzate;

 

- Controllare la qualità delle produzioni sotto il profilo fisico-chimico, igienico ed organolettico;

 

- Individuare esigenze locali per il miglioramento dell’ambiente mediante controlli con opportuni indicatori e intervenire

nella protezione dei suoli e delle strutture paesaggistiche, a sostegno degli insediamenti e della vita rurale;

 

- Intervenire nel settore della trasformazione dei prodotti attivando processi tecnologici e biotecnologici per ottenere

qualità ed economicità dei risultati e gestire, inoltre, il corretto smaltimento e riutilizzazione dei reflui e dei residui;

 

- controllare con i metodi contabili ed economici le predette attività, redigendo documenti contabili, preventivi e consuntivi,

rilevando indici di efficienza ed emettendo giudizi di convenienza;

 

- esprimere giudizi di valore su beni, diritti e servizi;

 

- effettuare operazioni catastali di rilievo e di conservazione; interpretare carte tematiche e collaborare in attività di

gestione del territorio;

 

- rilevare condizioni di disagio ambientale e progettare interventi a protezione delle zone di rischio;

 

- collaborare nella gestione delle attività di promozione e commercializzazione dei prodotti agrari ed agroindustriali;

 

- collaborare nella pianificazione delle attività aziendali facilitando riscontri di trasparenza e tracciabilità.

 

 

 

Nell’indirizzo sono previste le articolazioni “Produzioni e trasformazioni”, “Gestione dell’ambiente e del territorio” e “Viticoltura ed enologia”, nelle quali il profilo viene orientato e declinato.

Nell’articolazione “Produzioni e trasformazioni” vengono approfondite le problematiche collegate all’organizzazione delle produzioni animali e vegetali, alle trasformazioni e alla commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie.

Nell’articolazione “Gestione dell’ambiente e del territorio” vengono approfondite le problematiche della conservazione e tutela del patrimonio ambientale, le tematiche collegate alle operazioni di estimo e al genio rurale.

Nell’articolazione “Viticoltura ed enologia” vengono approfondite le problematiche collegate all’organizzazione specifica delle produzioni vitivinicole, alle trasformazioni e commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Agraria, Agroalimentare e Agroindustria” consegue i risultati di apprendimento descritti nel punto 2.3 dell’Allegato A, di seguito specificati in termini di competenze.

 

1. Identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali.

2. Organizzare attività produttive ecocompatibili.

3. Gestire attività produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e assicurando tracciabilità e

sicurezza.

4. Rilevare contabilmente i capitali aziendali e la loro variazione nel corso degli esercizi produttivi; riscontrare i risultati

attraverso bilanci aziendali ed indici di efficienza.

5. Elaborare stime di valore, relazioni di analisi costi-benefici e di valutazione di impatto ambientale.

6. Interpretare ed applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali, relative alle attività agricole integrate.

7. Intervenire nel rilievo topografico e nelle interpretazioni dei documenti riguardanti le situazioni ambientali e territoriali.

8. Realizzare attività promozionali per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari collegati alle caratteristiche territoriali,

nonché della qualità dell’ambiente.

In relazione a ciascuna delle articolazioni le competenze di cui sopra sono sviluppate coerentemente con la peculiarità del

percorso di riferimento.

Notizie

Partnership Strozzi - Agrisoing

Ha preso vita mercoledì 6 marzo il

“Progetto sperimentale di caratterizzazione integrata del suolo”

dell’azienda agraria “Bigattera” in collaborazione con Speziali Antenore srl e Agrisoing.

Il progetto mira a studiare, in particolare su una superficie di 3,08 Ha a seminativo (denominato appezzamento 21), la variabilità biofisica e chimica del suolo mediante la tecnologia EMAS (Elettro Magnetic Agro Scanner). In pratica uno spettrofotometro, trainato da un quad,

QUAD

esegue una mappatura geo-referenziata della resistività elettrica del terreno a tre diverse profondità (50, 100 e 180cm). Le carte del suolo ad altissima risoluzione spaziale così ottenute

Resistività180cm

presentano zone omogenee e variabili per caratteristiche e potenzialità fisico-chimiche e forniscono informazioni sulle effettive esigenze a cui le colture ospitate potranno andare incontro. Esse potranno essere utilizzate per la elaborazione di mappe di prescrizione utili ad indicare la quantità di input da distribuire nelle diverse zone del campo (quantità di seme, concime e prodotti fitosanitari da distribuire in dosi variabili).

Sono stati coinvolti nell’iniziativa gli alunni delle classi 4 DM e 3 DM i quali hanno eseguito, grazie alle informazioni della mappatura EMAS, campionamenti geo-referenziati del terreno fino alla profondità 1 metro (immagine 2). I carotaggi sono stati oggetto di osservazioni e studio sotto la guida del Dott. Roberto Barbetti pedologo di Agrisoing e  saranno sottoposti ad una completa analisi chimico-fisica nei laboratori dell’istituto, sempre  a cura degli alunni.

Nei giorni precedenti l’iniziativa, con il drone munito di telecamera multispettrale in dotazione all’istituto, il prof.Visigalli ha ottenuto una mappa di vigore” ossia una mappa georeferenziata indicativa dello stato di salute della coltura (miscuglio di graminacee e foraggere) presente sull’appezzamento 21.

Mappa vigoria

Tale mappa, insieme con i risultati delle analisi dei campioni di terreno saranno utili per l’integrazione di ulteriori informazioni nella elaborazione delle suddette mappe di prescrizione.

GenerAZIONEcreativa 2019

IMG 20190311 114851

GenerAZIONEcreativa 2019 è un concorso per prodotti innovativi e nuova imprenditorialità offerto dall’Università Cattolica del Sacro Cuore – Sede di Cremona agli studenti iscritti all’anno scolastico 2018 – 2019 degli istituti d’istruzione secondaria di secondo grado di classi quarte e quinte. Il Concorso è stato rivolto alle province di Mantova e di Cremona insieme alla città di Crema. Dalla nostra provincia solo l’Istituto d’Istruzione Superiore “P.A. Strozzi” ha partecipato con 6 gruppi di studenti delle classi quarte, quattro della sede di Palidano e due della sede di Mantova. Il concorso prevedeva anche la possibilità di stipulare una convenzione su un progetto formativo di Alternanza scuola – lavoro in modo tale che ogni studente potesse acquisire fino a un massimo di 50 ore (in presenza e non) certificate dalla scuola e dall’Università. I ragazzi, dopo tre incontri di preparazione, due a Cremona e uno nella sede di Palidano con docenti dell’Università Cattolica ed esperti della comunicazione, hanno progettato ed elaborato nella prima fase un executive summary e un video che parlassero della loro idea che doveva essere nuova, non ancora presente sul mercato, rispondente a un effettivo bisogno e tecnicamente realizzabile. Dei 45 gruppi partecipanti, ognuno di massimo 7 studenti, soltanto 10 sono stati ammessi alla fase finale, tra cui due dei nostri sei, che si è svolta il giorno 11 marzo alla Camera di Commercio di Cremona. Per l’ultima fase i ragazzi hanno dovuto preparare una presentazione in Power Point per convincere la giuria composta da professori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e Cremona, esperti di comunicazione e giornalisti, della validità della loro idea-progetto e dell’efficacia della loro comunicazione tramite video e presentazioni verbale e multimediale.

La nostra scuola ha conquistato il podio, piazzando al primo posto il gruppo “pane e salame” della sede di Palidano ed al terzo posto il gruppo “plasmodesmi” della sede di Mantova. Oltre al podio finale il gruppo “plasmodesmi” ha vinto anche l’”oscar” come “miglior video per l’efficacia della comunicazione”. Oltre al consistente premio, ovvero un totale di 750,00 € per l’Istituto ed un voucher per ogni partecipante dei due gruppi per un viaggio-vacanza di 4 persone in strutture convenzionate, è stata un’esperienza molto positiva. I ragazzi ed anche i docenti si sono trovati entusiasti e travolti da un’insolita aria di successo e positività. Facciamo i complimenti a questa rappresentanza della scuola di cui dobbiamo essere tutti orgogliosi.

Gli studenti della classe 4A di Palidano, gruppo “pane e salame”: Andrea Bellucci, Davide Dalai, Anna Ruini, Lorenzo Iori, Mattia Zanoni.

Gli studenti della classe 4D di Mantova, gruppo “plasmodesmi”: Francesca Amati, Francesca Doda, Roberta Bertelli, Chiara Gazzini, Corrado Carnevali, Samuele Zanchi

I docenti : Andrea Truzzi e Massimiliano Ghizzi